Poco fa ero in strada, sotto la pioggia, riflettendo su quanto stupide e inutili siano le code agli uffici comunali; le botteghe cominciavano ad aprire e c’erano poche persone per strada. Sono passata davanti all’unica piccola libreria della mia cittadella medioevale, e mi siete venuti in mente voi. I miei lettori. Ho cominciato a riflettere, continuando a passeggiare piacevolmente sotto la pioggia, scansando radi passanti con gli ombrelli e gli occhi sgranati su di me che ho cominciato a scattar foto a raffica ai vicoli e a me, bè ho cominciato a riflettere su questa cosa: che io e voi siamo più legati di quanto immaginiamo. Voglio dire, passo le mie giornate a cercare una storia che possa stupirvi e lasciarvi senza fiato dalle risa o dalla piacevolezza del racconto e della vicenda, e voi siete di continuo alla ricerca di una storia che vi faccia ancora emozionare , che valga la pena ricordare nel tempo.
Quindi, miei cari, ho trovato giusto spiaccicarvi questa mia foto e farvi sapere come ce la passiamo io e la mia penna oggi. Niente male, visto che stiamo litigando da tre giorni sulla filatura della tela della nuova trama narrativa. E poi, ho una sorpresa per voi 😀

 

3 Responses to Passeggiando sotto la pioggia…

  1. Vanda ha detto:

    Bel post amica! Ma miglioriamo gli scatti 😛

  2. giusellademaria ha detto:

    ahhaah! Ho bisogno di te, mi sa, anche se il mio mitico samsung rosa non se l’è cavata troppo male, ha fatto tutto da solo! 😀

  3. sara ha detto:

    Bello!

Rispondi